Rassegna Stampa

Comunicati stampa

27.05.2010

Comunicato Stampa Exposanità 2010: Novità Hakomed Italia “Percorsi diagnostici integrati“

Obiettivo "Valutazione biomeccanica integrata" Percorsi diagnostici riabilitativi integrati “Dalla valutazione biomeccanica posturale al trattamento fisico e propriocettivo”. FASE 1 - VALUTAZIONE BIOMECCANICA INTEGRATA Spinometria Formetric Valutazione della colonna vertebrale e analisi posturale tridimensionale con: Spinometria FORMETRIC in modo veloce, senza impiego di raggi X. Si ottengono dati di analisi statica, misurazione posturale e di studio funzionale. La spinometria Formetric nasce da un progetto di ricerca Europeo e si basa sulla tecnica videorasterstereografica, ovvero la proiezione, mediante una lampada alogena, di bande luminose orizzontali sul corpo in esame e la rilevazione, mediante un sistema ottico, della deformazione dell’andamento delle bande luminose determinata dal profilo di concavità e convessità del corpo. I vantaggi principali offerti dall’introduzione della spinometria Formetric emergono dal confronto con gli esami radiografici, attualmente lo standard di riferimento nella valutazione della postura. Insostituibili quando vi sia il sospetto di una patologia organica del rachide oltre che funzionale, il loro utilizzo ai fini della valutazione posturale soffre infatti di tre limiti fondamentali:

  • il carattere bidimensionale delle immagini rilevate, con conseguente visione solo parziale dell’atteggiamento del rachide, ed in particolare una sensibilità molto ridotta per le rotazioni vertebrali, un elemento spesso di notevole rilevanza clinica;
  • l’impossibilità, anche per la natura invasiva della tecnica, di rilevare i cambiamenti dell’atteggiamento in relazione al compito posturale o motorio eseguito, alle condizioni ambientali, alla fatica, o all’utilizzo di dispositivi ortopedici;
  • l’esposizione a radiazioni ionizzanti che, anche in caso di utilizzo di appositi protocolli a basso dosaggio, risulta notevole vista la necessità di eseguire ripetutamente nel tempo diverse proiezioni: problema questo di notevole importanza soprattutto in età evolutiva.

Il referto di una spinometria Formetric consente allo specialista, al tecnico e al paziente di avere a disposizione sia una ricostruzione tridimensionale della superficie del tronco, sia i valori relativi ai parametri indicativi dell’equilibrio del bacino, del profilo sagittale del rachide e delle eventuali deviazioni frontali e rotazioni trasversali della colonna vertebrale; tutti questi elementi, sulla base della modalità di esecuzione dell’esame, vengono valutati in condizioni statiche, dinamiche o funzionali, e quindi anche mediante il confronto tra rilevazioni eseguite in differenti modalità. Il sistema può essere integrato con diversi optional, come myoline (misurazione isometrica multifunzionale), pedoscan, cervicalspine, pedogait (analisi del passo su tapis roulant) In collaborazione con diverse università germaniche sono stati sviluppati programmi che permettono il calcolo di proposte terapeutiche. FASE 2 - TRATTAMENTO
Horizontal® Therapy Horizontal® Therapy è una terapia tecnologicamente innovativa con la quale si riescono a creare simultaneamente, nello stesso tessuto, in qualsiasi profondità, gli effetti dell’elettroterapia tradizionale e quelli di un campo elettromagnetico alternato, abbinati a un mio rilassamento sia locale che globale. E’ unica nel suo genere. Horizontal®Therapy, grazie alla sua azione multipla, favorisce tali processi, con importanti risultati terapeutici a livello di:

  • azione antalgica e anti-infiammatoria
  • riduzione dell’edema
  • promozione del flusso sanguigno e del trasporto linfatico
  • attivazione e incremento delle funzioni metaboliche
  • accelerazione della rigenerazione naturale
  • mio rilassamento locale e globale
  • riduzione o sostituzione di una terapia medicamentosa

La terapia con Horizontal®Therapy è particolarmente indicata nella cura di:

  • artrosi e condropatie
  • sindromi radicolari (mal di schiena, dolori cervicali)
  • traumi sportivi (distorsioni e contusioni)
  • dolori dovuti all’osteoporosi
  • esiti postoperatori
  • fibromialgia

FASE 3 – STIMOLAZIONE PROPRIOCETTIVA e MANTENIMENTO DEL BENESSERE DEL PAZIENTE Il Postural Game System PGS è una metodologia di rieducazione dell’ortostatismo antigravitazionale umano, basata su concetti di neurofisiogia applicata a tecniche di stimolazione neurosensoriale e neuro-motoria indirizzate ai sistemi recettoriali induttori e di controllo del tono di postura sia in statica (Daedalus) che in dinamica (Semelles a Boule). Permette l’attivazione del sistema propriocettivo finalizzato al riequilibrio dei sistemi sensoriali induttori del tono di postura, per la prevenzione e la cura delle turbe della statica e della cinetica umana. Il PGS va utilizzato:

  • nelle patologie della colonna vertebrale
  • nelle patologie in cui la fragilizzazione articolare richiede uno stimolo dolce, elastico e progressivo, come ad esempio la prevenzione dell’osteoporosi dell’anziano
  • nella prevenzione e nella cura dei traumi sportivi
  • nella preparazione e nel post-operatorio
  • nell’attivazione della funzione di pompa muscolare nei soggetti affetti da insufficienza venosa agli arti inferiori
  • nel trattamento dell’età evolutiva e della terza età pedana

Mand ad un amico

« Indietro a tutti i comunicati